Cos’è la Business Intelligence?

Il termine Business Intelligence appare per la prima volta nel 1958 quando Hans Peter Lunn, ricercatore e inventore tedesco dell’IBM, coniò questo termine.

La Business Intelligence è quell’approccio olistico multidisciplinare e multidimensionale che ti consente di comprendere il senso profondo delle cose che sono fondamentali per la costruzione di tutte quelle azioni che ti aiutano a “trasformare” un cliente soddisfatto in una persona felice. Un antico proverbio orientale dice che quando il dito indica la luna, lo sciocco guarda il dito. Riprendendo questo concetto e inserendolo nel contesto in cui viviamo, strangolato dalla digitalizzazione delle nostre vite, riflettiamo sul ruolo predominante che oggi gli strumenti hanno rispetto ai sentimenti.

Le Persone Oltre I Numeri

Il Libro “Le persone oltre i numeri”

In una società in cui si associa ai Big Data la risposta a tutti i quesiti del business, spesso ci dimentichiamo che dietro l’analisi dei numeri ci sono le persone.

La Business Intelligence si propone oggi come un nuovo approccio multidisciplinare che parte dall’analisi dei dati, Big e Small, fino alle storie delle persone, per indirizzare le aziende ad adottare una strategia più completa.

Non solo algoritmi, ma approccio, apertura mentale, condivisione e comunicazione di quelli che sono gli obiettivi strategici dell’azienda.

Le persone oltre i numeri si propone di offrire una visione più profonda della Business Intelligence, la disciplina che ripensa al ruolo del marketing per proporre un nuovo modello, più consapevole e responsabile, per guidare le strategie aziendali.

Un business intelligence, infatti, che non si ferma al superfluo, ma ascolta le storie delle persone e migliora la qualità della vita per tutti noi.

Iscriviti alla Newsletter

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità, eventi e seminari sulla Business Intelligence.