Il #ContentMarketing è un approccio di marketing strategico che si basa sulla creazione e distribuzione di contenuti di valore, al fine di attirare un pubblico di riferimento sul proprio sito web o social network, creare una relazione e, infine, aumentare le vendite”.

Come per ogni strategia, bisogna procedere per steps:

  1. Definire i propri obiettivi

Partendo dalla prospettiva del business che si vuole promuovere, definire innanzitutto cosa si vuole ottenere, in quale direzione ci si vorrebbe muovere e come ottenerlo con il canale prescelto.

  1. Scegliere il proprio target con cui comunicare

Capire quali sono i diversi gruppi di possibili “fruitori del business” raggiungibili attraverso la piattaforma sociale prescelta

  1. Selezionare il canale media che si vuole usare

L’ azione deve essere mirata in base al canale scelto. Se ne può scegliere uno o più, l’importante è mantenere una coerenza tra messaggio e audience.

  1. Creare il proprio messaggio

Aver chiaro cosa si vuole comunicare agli interlocutori, rimanendo sempre coerenti con il proposito iniziale in ogni comunicazione (Economico? Innovativo? Personalizzato?)

  1. Gestire la presenza sul social media prescelto

A questo punto la gestione della comunicazione diventa essenziale. Quante volte al giorno lanciare il proprio messaggio? Come raggiungere il target individuato?

Quando si parla di #ContentMarketing si sono già compiuti gli step dall’1 al 3 e si inizia ad entrare nel merito del punto 4 e 5.

CONTENT MARKETING DI SUCCESSO

Fino a qui la teoria. Interessante e condivisibile. Ecco ora, in concreto, quali sono i primi passi da fare, come coinvolgere gli influencer delle vostre community.

  1. Mappare gli influencer. Si deve giocare di anticipo. Per una strategia vincente di Content Marketing iniziare mappare e frequentare le community di fan attorno al vostro tema. Seguire gli influencer individuati, ovvero coloro che vogliamo “utilizzare “come “ambasciatori” del nostro business. Mettere dei “like” a dei loro post, commentare, stimolare una risposta, effettuare una condivisione con un contenuto che rafforza quello appena pubblicato dal nostro influencer.
  2. Sviluppare le media relation. Il gioco a questo punto si fa più tecnico, e oltre agli influencer occorre coinvolgere i giornalisti che trattano argomenti correlati al proprio business, tenendoli informati e destando la loro curiosità con contenuti accattivanti. E’ bene ricordare che i giornalisti sono sempre a caccia di argomenti interessanti di cui scrivere e che consentano una rapidità di azione.
  3. Creare e mantenere delle relazioni one-to-one

Selezionare i giornalisti e contattarli. Presentarsi e rendersi disponibili per qualsiasi aggiornamento. I giornalisti sono spesso affamati di dati, percentuali, “surveys”, studi da utilizzare per approfondimenti. Diventate un punto di riferimento e il gioco è fatto.

IL SOCIAL MEDIA MANAGER

Il #SocialMediaManager è qualcuno di estremamente familiare con tutti i networks.

È il referente per eccellenza, colui che conosce tutti i trucchi e le trappole insite nei social. Deve sapere come far fronte ad ogni “challenge” e come rispondere in modo efficace. Deve essere dedicato full time a questa mission, in quanto un commento non gestito può diventare un boomerang che si ritorce in modo esponenziale.

Nel momento in cui si posta un “comunicato”, bisogna essere pronti ad interagire con la propria #audience.

Se non si è pronti a questo “engagement”, meglio ricorrere a figure professionali che correttamente briffate possono seguire al meglio questo importante canale.