Le aziende stanno scoprendo quanto essere sostenibili sia diventato strategico. Anche nel retail, soprattutto tra Millennial e Generazione Z. Nel 2021 le aziende eco-friendly e quelle presenti nel Corporate Knights Global 100 Index vengono premiate dai consumatori perché si orientano meglio in difesa dell’ambiente, nell’uso delle risorse e adottano politiche contro gli sprechi. Ma soprattutto migliorano la trasparenza nella comunicazione.

Dopo il lockdown le ricerche di mercato dimostrano che 2 italiani su 3 preferiscono prodotti ecofriendly e mettono al primo posto gli acquisti di brand che si impegnano in iniziative a favore della sostenibilità

Le aziende e le multinazionali di tutte le dimensioni stanno scoprendo che i consumatori oggi vogliono qualcosa di più dei prodotti e dei servizi giusti. Di conseguenza, le migliori aziende eco-compatibili sono attualmente quelle con il maggior potere di mercato.

Le società sono al top della classifica eco-friendly non solo perché mirano a lasciare il mondo un posto migliore, ma anche perché le loro azioni hanno delle ripercussioni positive sul proprio fatturato. Il ritorno sull’investimento (ROI) positivo è un segno di un’attività sana. Ma equiparare il ROI ai soli profitti è un pensiero pericolosamente obsoleto.

Un recente studio dell’Environmental Defense Fund su 600 dirigenti di aziende con 500 milioni di dollari o più di fatturato mostra che bilanciare i profitti con la gestione ambientale ha un ritorno economico importante per una impresa.

Ecco perché è diventato così importante costruire un marchio eco-friendly.

Gran parte della tendenza ha a che fare con le mutevoli preferenze dei clienti di oggi. I consumatori sono sempre più consapevoli dell’impatto che gli esseri umani stanno avendo sull’ambiente.

Come viene misurata la sostenibilità aziendale?

Il punto riferimento per la sostenibilità aziendale è il Corporate Knights Global 100 Index. Le aziende Global 100 rappresentano le eccellenze al mondo in termini di performance di sostenibilità. Dopotutto, oltre a contribuire a un pianeta più sano, le aziende stanno anche scoprendo che una strategia ecosostenibile dà loro anche il potere di cui hanno bisogno per crescere e prosperare in un nuovo mercato.

Le aziende vengono selezionate per diversi indicatori chiave di prestazione, inclusi ma non limitati alle seguenti categorie:

Gestione delle risorse
– Come Gas serra e altre emissioni
Gestione finanziaria
– Tra cui capacità di innovazione o percentuale della spesa in R&S rispetto alle entrate totali
Gestione dei dipendenti
Ad esempio donne nella direzione e/o nei consigli di amministrazione
Entrate ecofriendly
– Che indica la percentuale delle entrate totali derivate da prodotti e servizi “ecofriendly”

 

Le 10 aziende più sostenibili

Schneider Electric

La multinazionale europea dell’energia e dell’automazione è stata nominata l’azienda più sostenibile al mondo. Salendo dalla 29ª posizione nel 2020, Schneider Electric è stata premiata per il suo impegno nei confronti delle questioni ambientali, sociali e di governance. Dal lavoro per proteggere il pianeta dal surriscaldamento e dalla costruzione di prodotti che proteggono l’ambiente per garantire un maggiore accesso all’energia. Schneider Electric sta riducendo le emissioni di C02 e sta rallentando l’aumento della temperatura terrestre concentrandosi sui disgregatori digitali e rinnovabili.

 

 

Ørsted

Impegnandosi a combattere il cambiamento climatico attraverso l’energia rinnovabile, Ørsted è stata valutata la seconda azienda più sostenibile del pianeta. Scesa dal piedistallo della prima posizione nel 2020, la società elettrica danese è ancora la società energetica più sostenibile al mondo. Un titolo che ha detenuto per tre anni consecutivi. Parliamo di uno dei più grandi sviluppatori di energia rinnovabile. L’azienda ha trasformato la sua attività dai combustibili fossili alle energie rinnovabili ed è sulla buona strada per essere carbon neutral entro il 2025.

 

 

Banco do Brasil

La più grande banca per asset in Brasile e America Latina, Banco do Brasil è anche una delle aziende più sostenibili.
Fondata 212 anni fa, l’azienda mira a essere inclusiva e a trasformare digitalmente la società fornendo accesso a Internet e contribuendo all’istruzione stimolando l’innovazione e gli imprenditori. Nel 2020, la società di proprietà del governo si è classificata al nono posto, ma quest’anno ha rapidamente scalato l’indice.

 

https://www.youtube.com/watch?v=DkUcTtpmyOo

 

Neste

Conosciuta per il suo diesel rinnovabile, il carburante per aviazione sostenibile, lo sviluppo del riciclaggio chimico per combattere i rifiuti di plastica e l’innovazione nella raffinazione delle materie prime in combustibili rinnovabili, Neste è all’avanguardia nella sostenibilità. L’azienda finlandese è passata dal terzo al quarto posto in un anno, ma è il 15° anno consecutivo che l’azienda è stata inclusa nell’indice Corporate Knights Global 100, che è il record di permanenza più lungo di qualsiasi altra azienda energetica globale.

 

 

Stantec

Stantec è tra le aziende più sostenibili al mondo, ma è anche la prima del Nord America. Entrate pulite e investimenti puliti, che sono beni e servizi con un chiaro beneficio ambientale e sociale, hanno rappresentato la metà del punteggio complessivo dell’azienda.

 

 

McCormick & Company

Per essere stata classificata come la sesta azienda più sostenibile al mondo, ma McCormick & Company è anche il leader dell’industria alimentare. Presente nel mercato degli alimenti confezionati e lavorati con sede negli Stati Uniti ha raggiunto il suo punteggio più alto dal suo debutto nell’indice cinque anni fa. Dedicata al miglioramento del pianeta, l’azienda si è impegnata nell’approvvigionamento sostenibile per supportare gli agricoltori in oltre 80 paesi, investendo anche nelle comunità agricole in Madagascar, India e Indonesia.

 

 

Kering

La casa madre di Gucci, Saint Laurent, Bottega Veneta, Ulysse Nardin e Pomellato è l’unico conglomerato del lusso a fare la top 10 delle aziende sostenibili. Quando è stata valutata rispetto a 24 indicatori chiave di prestazione quantitativi, tra cui gestione delle risorse, gestione dei dipendenti, gestione finanziaria, entrate pulite e investimenti e prestazioni dei fornitori, Kering ha mantenuto la sua posizione di forza. Sforzandosi di creare il futuro del lusso, la sostenibilità è rappresentata a tutti i livelli di governance, dal Consiglio di amministrazione ai manager delle Maison. Recentemente ha lanciato il Fondo Rigenerativo per la Natura, che trasformerà un milione di ettari di aziende agricole che producono materie prime nelle filiere della moda in agricoltura rigenerativa nei prossimi cinque anni.

 

 

 

Metso Outotec

Leader nelle tecnologie e nei servizi sostenibili per gli aggregati, la lavorazione dei minerali e le industrie di riciclaggio, Metso Outotec occupa con orgoglio l’ottava posizione nell’indice Global 100. Con l’obiettivo di avere un impatto positivo sul pianeta attraverso l’essere un leader sostenibile, l’azienda con sede in Finlandia ha fissato una serie di obiettivi ambiziosi tra cui limitare il riscaldamento globale a 1,5°C.

 

 

American Water Works Company

Riconosciuta per la sua leadership e la sua trasparenza, American Water si colloca tra le prime 10 aziende sostenibili. Fondata nel 1886, l’azienda statunitense è la più grande azienda di servizi idrici e delle acque reflue quotata in borsa, con oltre 6.800 dipendenti. Nonostante serva 15 milioni di persone in 46 stati, l’azienda risparmia 12,5 miliardi di litri di acqua all’anno grazie alle sue misure di efficienza. Si è inoltre impegnata a ridurre le emissioni di gas serra del 40% entro il 2025.

 

 

Canadian National Railway

L’unica compagnia ferroviaria a rientrare nell’elenco per il 2021 è stata la Canadian National Railway. Allineandosi agli standard del Global Compact delle Nazioni Unite e agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, il conglomerato ferroviario segue uno standard globale per le misure di sostenibilità. Responsabile del trasporto di merci per un valore di oltre 250 miliardi di dollari canadesi (195,6 miliardi di dollari statunitensi), il servizio di trasporto è descritto come la spina dorsale dell’economia canadese, dove la sostenibilità è fondamentale per garantire il suo futuro.

Corporate Knights Global 100 Index Canadian National Railway

 

Per concludere,  la sostenibilità è ora fondamentale per migliorare il proprio business, come dimostrano le prestazioni superiori dei big del Global 100. Ma c’è anche un altra riflessione da fare: tutte le aziende Top 100 sono aziende solide, che hanno creduto nella scienza e nell’utilizzo delle nuove tecnologie, come l’Intelligenza artificiale e l’analisi dei Big Data.

Un recente rapporto del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) dal titolo “L’Intelligenza Artificiale per lo Sviluppo Sostenibile” evidenzia come l’utilizzo di applicazioni basate sulla Intelligenza Artificiale avrà un sempre maggiore impatto sostenibile tanto da entrare negli  Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals o SDG), una raccolta di 17 obiettivi globali da realizzare entro il 2030. Se usata con responsabilità, l’IA potrà aiutare le aziende a prendersi cura del pianeta e della salute dei cittadini. Inoltre l’IA porterà alla creazione di nuovi posti di lavoro e di nuove competenze necessarie per rimanere competitivi. Le aziende dovranno essere preparate se vorranno sopravvivere a questo cambiamento.

 

 

Business Intelligence Group 

Grazie alla propria infrastruttura High Performance ComputingBusiness Intelligence Group è l’unica società Start Up Innovativa in Italia in grado realizzare Modelli Previsionali, Sistemi di Business Intelligence, Geomarketing e Ricerche di Mercato che richiedono una grande “potenza di calcolo” per l’elaborazione dei BIG DATA e lo sviluppo di sistemi di Intelligenza Artificiale (A.I.).

Business Intelligence Group Srl è inserita nell’incubatore dell’Università del Piemonte Orientale.