Il gruppo di discussione, meglio conosciuto come Focus Group è una tecnica qualitativa utilizzata nelle ricerche delle scienze umane e sociali in cui un gruppo di persone è invitato a parlare per confrontarsi su un argomento, un prodotto, un progetto e tanto altro ancora.

Il Focus Group come innovativa tecnica qualitativa d’analisi è nato nel 1940 grazie a due sociologi statunitensi, K. Lewin e R. K. Merton. Nel Focus Group le domande sono poste in maniera interattiva, in modo che i partecipanti possano comunicare tra loro. In ogni caso c’è la presenza di un moderatore che supervisiona il colloquio in modo che tutti siano liberi di esprimersi.

Focus Group

Che cos’è un Focus Group? – pexels di fauxels

I Focus Group nel marketing

I gruppi di discussione rappresentano una fase di fondamentale importanza nel mondo del marketing. Ciò perché permettono di acquisire pareri e riscontri relativi a nuovi prodotti e servizi prima che essi siano messi a disposizione del pubblico per valutarne l’interesse e la fattibilità, in pratica se un nuovo prodotto o servizio funziona ed è allettante. Infatti, questo passaggio è essenziale per acquisire informazioni rilevanti sull’appeal di un prodotto nel suo mercato di riferimento. Normalmente i Focus Group sono fatti prima di un’analisi quantitativa. Infatti, i pareri e le informazioni raccolte solo successivamente sono trasformati in dati.

Pertanto, l’obiettivo è quello di capire perché le persone sono interessate a un determinato prodotto o servizio. Ciò viene fatto appunto attraverso la raccolta di idee e pareri, rilevanti ai fini della ricerca, espressi da un gruppo di persone appartenenti ad un target appropriato. In particolare, tramite un Focus Group è possibile:

  • valutare nuove opportunità,
  • definire i termini che meglio si addicono al nuovo prodotto,
  • evidenziare bisogni e preferenze,
  • definire vantaggi e svantaggi relativi al prodotto;
  • sviluppare nuove proposte.

È bene sapere che i Focus Group si dividono in Focus Group Tradizionali e Online. Ecco le principali differenze.

Tradizionali

Nei Focus Group tradizionali, un gruppo di persone pre-selezionate con determinate qualifiche e conoscenze relative ad un particolare segmento di mercato si riunisce nella stessa stanza per discutere, come detto, a proposito di un determinato tema. In genere il gruppo è composto da 8 ai 12 membri e la sessione dura solitamente tra l’ora e mezza e le due ore.

La discussione parte grazie al via del moderatore che guida il gruppo, somministra stimoli e suggestioni per far emergere quali sono le motivazioni profonde su un determinato argomento, prodotto o servizio incoraggiando il libero flusso delle idee. La discussione non è strutturata, infatti, di rado il moderatore ha a disposizione delle domande specifiche. Ha più che altro una lista degli obiettivi indicati dal ricercatore e dal cliente che osservano la discussione da dietro le quinte. Inoltre, una telecamera registra la riunione, per consentire di visionare la sessione di lavoro anche a chi non è presente. Infatti, successivamente i ricercatori oltre ad esaminare le discussioni, provano anche ad interpretare il linguaggio del corpo e le dinamiche di gruppo.

Focus Group

Che cos’è un Focus Group? – pexels di fauxels

Online

Oggi, specialmente dopo il lockdown causato dalla pandemia, grazie ad Internet e allo sviluppo della tecnologia è possibile svolgere i Focus Group Online. Anche in questo caso le persone pre-selezionate condividono immagini, dati e risposte direttamente dal proprio computer.

Questo nuovo sistema che permette di svolgere i Focus Group Online evita alcuni problemi logistici e le spese legate alla conduzione dei gruppi di discussione in presenza, come le spese di viaggio. Tuttavia, il problema principale è quello di assicurare che gli intervistati, che di solito sono limitati a 6 o a 8 persone, siano rappresentativi di una popolazione più ampia, anche quella che non è munita ancora di pc.

Inoltre, è necessario che uno o più rappresentanti del cliente siano assieme al moderatore. Infatti, solo così è possibile aggiungere sul momento altre domande particolarmente utili a definire una determinata risposta.

Il servizio offerto da Business Intelligence Group

I Ricercatori di BIG utilizzano le migliori sale per focus dotate di specchi unidirezionali che consentono al Cliente di vedere senza essere visti dalle persone che sono dall’altra parte. Gli ambiti in cui possono essere svolti i Focus Group sono svariati e importanti per:

  • definire la linea comunicativa di un nuovo prodotto/servizio,
  • creare nuovo materiale pubblicitario,
  • definire e proporre nuove tecnologie,
  • capire l’interesse verso nuove app e software gestionali,
  • definire l’interesse verso una serie di idee che non sono ancora concretizzate.

Inoltre, BIG – Business Intelligence Group, oltre al Focus Group tradizionale, è particolarmente specializzata nell’organizzazione e conduzione di Focus Group On line attraverso la creazione di stanze creative virtuali in cui vengono invitate delle persone con caratteristiche specifiche, appunto, in funzione del target.