L’integrazione tra inbound marketing e geomarketing è una strategia vincente per acquisire nuovi clienti, inserirsi in nuove aree di mercato e incrementare il business.

Che cos’è l’Inbound marketing

Il termine Inbound marketing indica una metodologia di business che attira i clienti, creando contenuti di valore ed esperienze su misura per loro.
L’inbound marketing comprende quindi un mix di tecniche che, sfruttando le potenzialità del web e delle tecnologie digitali, aiuta aziende, brand e imprese a farsi trovare da persone interessate al proprio prodotto/servizio. L’inbound marketing attirara verso il brand, con l’obiettivo che poi diventino contatti, clienti e infine eventualmente anche promotori (tramite recensioni, passaparola e altro…)

Gli elementi principali dell’inbound marketing sono:

  • contenuto: per questo tipo di azioni di marketing i contenuti fanno davvero la differenza. È importantissimo produrre testi e contenuti per le pagine on line di siti, blog, video, social molto ben ottimizzati lato seo, così da avere visibilità nei motori di ricerca;
  • interessi degli utenti: se il contenuto è il cuore dell’inbound marketing, occorre prestare la medesima attenzione anche agli interessi del target di riferimento.

Gli interessi, i desideri, i gusti del pubblico a cui ci si rivolge sono gli elementi cardine sui quali costruire il contenuto stesso della strategia inbound.

Che cos’è il geomarketing

Il geomarketing è un ramo del marketing che usa le informazioni riferite al territorio (cioè i dati georeferenziati) per pianificare le strategie e le azioni di marketing. Grazie all’analisi di dati targettizzati sul territorio è possibile rendere più mirati ed efficaci le attività di comunicazione, vendita, distribuzione e servizio ai clienti.

Solitamente l’analisi dei dati territoriali viene suddivisa in base a set di dati già definiti per tipologia:

In base al livello informativo che si vuole analizzare saranno disponibili quantità diverse di dati. Questi, una volta estratti, vengono caricati su un sistema GIS, che permette così di visualizzarli anche geograficamente.

Fare business grazie all’Inbound Marketing e al GeoMarketing

Grazie alle azioni di Geomarketing è possibile avviare strategie di business per aprire nuovi punti vendita, o espandere reti commerciali, o individuare nuovi settori di mercato.

Se a questo vengono poi associate le tecniche e gli strumenti dell’Inbound Marketing è possibile attirare nuovi clienti, e fidelizzare quelli già esistenti.

La geolocalizzazione è ormai presente in tutti i dispositivi mobile che usiamo quotidianamente ed è proprio grazie a questi strumenti che è stato possibile sviluppare il geo-marketing. Tutti i dati raccolti attraverso i device (smartphone/tablet/app) permettono infatti di sviluppare azioni di marketing e servizi estremamente targettizzati e sempre più mirati sui bisogni delle persone, anche in base alla loro posizione.

Ormai non è più sufficiente acquisire un nuovo cliente. Una volta acquisito va “coccolato” in modo da riuscire a fidelizzarlo. Perché un cliente soddisfatto è la pubblicità migliore per la propria realtà.
E grazie all’inbound marketing il pubblico si trova già in una posizione di ricerca attiva, rispetto all’atteggiamento passivo tipico del pubblico a cui ci si rivolge con le tecniche outbound.

Ecco quindi che il mix tra inbound e geomarketing può davvero fare la differenza nelle vostre strategie aziendali di sviluppo del business.

Se questo questo contenuto ti è piaciuto faccelo sapere scrivendo a [email protected] e continua a seguirci su www.businessintelligencegroup.it